Muse Events

BYE BYE MUSE
26 NOVEMBRE al CESP di NUORO

INGRESSO GRATUITO

 

Dalle 15:00 alle 18:00 // ANONIMO KID
Laboratorio di travestimento e camouflage per bambini dai 5 ai 9 anni

Dalle 18:00 alle 20:30 // MUSE EXHIBITS 2017
Installazione multimediale delle opere prodotte nel 2017 da Progetto MUSE

Dalle 19:00 alle 20:30 // APERIMUSIC
Musica, chiacchiere e aperitivo. Saranno presenti gli artisti Riccardo Giacconi e Carolina Valencia Caicedo 


ANONIMO KID
Laboratorio performativo di travestimento e camouflage per bambini dai 5 ai 9 anni.

Attraverso pratiche e stimoli provenienti dal mondo animale e da rituali carnevaleschi, i bambini saranno accompagnati ad esplorare, attraverso il gioco e le maschere, la possibilità di diventare qualcosa o qualcuno di molto diverso da sé. Durante il laboratorio i bambini saranno coinvolti attivamente nella presentazione della mostra multimediale che si terrà a chiusura del laboratorio.


MUSE EXHIBITS 2017
Installazione multimediale delle opere prodotte dal progetto Muse nel 2017:

SPIRIT, DERIVA TRAVERSA e GONDWANA
Alle 18:00 la presentazione delle opere sarà guidata dai piccoli partecipanti al laboratorio “Anonimo kid”.

SPIRIT
di Mara Oscar Cassiani

Maschere vernacolari incontrano nuove maschere generazionali.

Molte culture identitarie si estinguono, cristallizzate nella forma del passato. Le nuove generazioni, sradicate, producono nuove culture di appartenenza, generando riti che travalicano le frontiere territoriali. La gang, la crew, i Ravehearts, i nuovi mantra nati dal capitalismo, dalla condivisione di lingue e idee, il genere fluido che si appropria del simboli maschili convivono nello stesso spazio. Archetipi riaffiorano in diversi punti del pianeta, nel web, nella cultura manga, nel digital folklore, legando le nuove generazioni in una comune esigenza ontologica di ritualità, nella ricerca di una comune matrice primaria fisica e spirituale. In Spirit i numi tutelari si incarnano attraverso il costume e incontrano i riti e le nuove istanze di una società che si sta evolvendo.


DERIVA TRAVERSA.
di Dewey Dell

La solitudine è un aspetto costituente del mestiere del pastore. Gli permette un’immersione interiore totale, un lieve allontanamento dal visibile. I suoni udibili si assorbono in un nuovo silenzio, i pensieri si formano in modo assoluto. Gli animali da custodire diventano l’unica possibilità di astrazione dal sé, di cura o di affetto. Quando i pastori cantano, per intonarsi imitano il vento o il belato della pecora o della mucca. E attraverso la poesia cantata trasmettono una storia passata, tramandando la cultura in modo orale generazione dopo generazione.

La risalita lungo il tempo però non abbandona la realtà attuale, si distacca solo dal mondo visibile. La storia che i pastori poeti cantano si potrebbe intendere come un tentativo di decifrazione dell’invisibile, che avviene attraverso una discesa nel sé, una geografia del soprannaturale.


GONDWANA.
Racconto sonoro attorno al carnevale

di Riccardo Giacconi e Carolina Caicedo

Attraverso testimonianze, paesaggi sonori, materiali d’archivio e citazioni, si compongono i diversi scorci di un frammentario, multiforme e necessariamente incompleto ritratto del carnevale in Barbagia, convogliato puramente tramite l’ascolto. Le voci di protagonisti, partecipanti, osservatori e studiosi di un rito collettivo si alternano, si integrano e si scontrano, in un racconto sonoro che intreccia temi come estasi, animalità, spettacolo, identità, tradizione, traduzione e tradimento.




ph. L’Ambulante – layout Leonardo Mazzi / NEO-STUDIO.IT


MARA OSCAR CASSIANI \ EPIC _ Aria al Massimo
Workshop di battles, nuove iconografie e danze rituali contemporanee

Workshop di battles, nuove iconografie e danze rituali contemporanee.
Studio della relazione tra corpo, nuovi beat e nuove dimensione corporea contemporanea,
nella danza tra clubbing, shuffle, pogo e voguing.
Il workshop avrà come esito finale la creazione della performance SPIRIT di Mara Oscar Cassiani che si terrà il 30 e il 31 Marzo a Cagliari negli spazi del Lazzaretto.
Durante il workshop si attraverserà il ballo come traiettoria di dialogo tra corpi, aggregante/solitario e il legame tra beat musicale e ballo rituale.
Beat inteso come Battito, BPM e relazione tra corpo e musica.

Non ci sono limiti di età; è richiesta resistenza fisica. La partecipazione è gratuita.

Abbigliamento: maglia bianca xxl, maglia attillata nera o top, tuta larga, calzettoni, scarpe da basket.


MARA OSCAR CASSIANI \ EPIC _ Aria al Massimo
Workshop di battles, nuove iconografie e danze rituali contemporanee

Si propone un workshop dedicato allo studio della relazione tra corpo, nuovi beat e dimensione corporea contemporanea, tra clubbing, shuffle, pogo e voguing. Durante l’incontro si attraverserà il ballo come traiettoria di dialogo tra corpi, nel suo aspetto individuale e di aggregazione, esplorando il legame tra beat musicale e ballo rituale. Beat inteso come Battito, BPM e relazione tra corpo e musica.

Non ci sono limiti di età; è richiesta resistenza fisica. La partecipazione è gratuita.

Abbigliamento: maglia bianca xxl , maglia attillata nera o top, tuta larga, calzettoni, scarpe da basket.


Riccardo Giacconi e Carolina Valencia Caicedo \ GONDWANA
Laboratorio di improvvisazione radiofonica

Il laboratorio si configura come un’esplorazione e una sperimentazione collettiva sui formati del radio-documentario e del radiodramma. I partecipanti saranno invitati a realizzare un’opera radiofonica collettiva, composta solamente da suoni e voci, interagendo con il contesto urbano della città di Nuoro e utilizzando gli strumenti di uno studio di registrazione.

Non ci sono limiti d’età, non è richiesta alcuna precedente formazione. La partecipazione è gratuita